REGOLAMENTO DELLE COMMISSIONI

Articolo 18 Commissioni di Categoria.

Al fine di rappresentare in seno al Consiglio Direttivo Nazionale particolari esigenze e problematiche legate a singole Categorie, il Sindacato Libera Rappresentanza dei Militari, nel rispetto della pluralità di opinione e democraticità dei processi decisionali, si dota delle Commissioni di Categoria.

Le Commissioni di Categoria sono 5 e prendono il nome dalla Categoria/Ruolo a cui appartengono gli iscritti facente parte, esse sono così denominate:

Le singole Commissioni di Categoria sono formate da 5 delegati eletti dal Comitato dell'esecutivo Nazionale, esse una volta elette designano al loro interno la carica di Presidente e Segretario della Commissione di riferimento.

Designano un delegato eletto nella medesima Commissione quale Membro della Commissione di Inter-categoria. Le due cariche sono cumulabili.

Designano un delegato eletto nella medesima Commissione quale Membro del Direttivo Nazionale. Le due cariche sono cumulabili.

Deliberano con la maggioranza dei 2/3 dei membri in merito a particolari e settoriali rivendicazioni riferibili alla Categoria/Ruolo corrispondente, inviando apposita Delibera alla Commissione di Inter- Categoria.

Designano, su richiesta della Segreteria Nazionale, uno o più delegati che comporranno la Delegazione in occasione della convocazione da parte delle Istituzioni in generale non ché del Parlamento e delle Commissione Difesa di Camera e Senato in particolare.

Articolo 19 Commissione di Inter-categoria;

La Commissione di Inter-Categoria è composta da 5 delegati designati dalle singole Commissioni di Categoria, al suo interno designa la carica di Presidente e Segretario.

Designano, su richiesta della Segreteria Nazionale, uno o più delegati che comporranno la Delegazione in occasione della convocazione da parte delle Istituzioni in generale non ché del Parlamento e delle Commissione Difesa di Camera e Senato in particolare.

La funzione della richiamata Commissione è quella di sintetizzare eventuali proposte di settore, operate da singole Categorie formulando, nel limite dell'attività di mediazione con le Commissioni di Categoria, eventuali proposte che armonizzino possibili rivendicazioni di settore o eventualmente contrastanti.

E' cura del Presidente e del Segretario inviare alla Segreteria Nazionale apposita relazione sulle tematiche della quale è stata investita dalla/e Commissioni di Categoria, correlata, sentiti i Presidenti delle altre Commissioni, da parere sottoposto al voto della Commissione di Inter-Categoria.

La Commissione si esprime a maggioranza con il voto dei 2/3 dei membri.

Il Presidente ed il Segretario della Commissione sono parte del Direttivo Nazionale.

Visita la pagina della Commissione Inter-categoria.

Articolo 20 Commissione donne in divisa.

Nella prospettiva di consentire la massima partecipazione ed il corretto bilancio delle competenze, appurata la minore presenza nelle FF.AA. di personale femminile, il Sindacalo Libera Rappresentanza dei Militari si dota di una specifica Commissione denominata "donne in divisa".

Le finalità della Commissione donne in divisa sono quelle di formulare pareri e proposte, su rivendicazioni sindacali che attengono "ma non si limitano" a problematiche generali legate alla condizione di donna lavoratrice e problematiche particolari legate alla condizione di militare donna.

La Commissione donne in divisa è composta da 5 delegate elette dal Comitato dell'esecutivo Nazionale, al suo interno designa la carica di Presidente e Segretaria.

Delibera con la maggioranza dei 2/3 dei membri in merito a particolari e settoriali rivendicazioni di Genere;

Designa, su richiesta della Segreteria Nazionale, una o più delegate che comporranno la Delegazione in occasione della convocazione da parte delle Istituzioni in generale non ché del Parlamento e delle Commissione Difesa di Camera e Senato in particolare.

Presidente e Segretaria della Commissione donne in divisa sono parte del Comitato Direttivo Nazionale.

Visita la pagina della commissione donne in divisa