IL NOSTRO PROGRAMMA

Adesso proviamo a tracciare il sentiero da percorrere tutti INSIEME per il CAMBIAMENTO !

"L'IMPOSSIBILE NON C'E', PERCHÉ' TUTTO E' POSSIBILE".

Il nostro IMPEGNO, inizia dall'amore che proviamo verso la nostra grande comunità militare, la nostra seconda famiglia, E' tempo di cambiar rotta, è il tempo di dimostrare tutti INSIEME il nostro valore, è il tempo di andare OLTRE le categorie, attraverso la propria STORIA, le nostre IDEE,  i nostri PROGETTI, il nostro ATTIVISMO, il nostro CORAGGIO. Questo è il tempo del cambiamento. Questo è il cambiamento.

Costituire all'interno delle nostre Sezioni territoriali, i Gruppi d'acquisto solidali, per acquistare i prodotti e/o servizi direttamente dal produttore, favorendo un risparmio a favore dei consumatori che può arrivare fino al 60%.

ALT MOBBING !

  • Interventi mirati al fine di salvaguardare il personale da possiibli azioni di "Mobbing" tra i militari:

RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE

  • Tutela della genitorialità ed azioni a supporto del personale militare separato.
  • Richiesta all'autorità affiancata di costituire un tavolo tecnico specifico a favore del personale militare interessato al ricongiungimento familiare, la legge 104, il 42 bis, e legge 267/2000 "cariche elettive".

SUPPORTO ED ASSISTENZA

  FIGLI DEI MILITARI

  • Ricerca delle aree all'interno delle caserme per creare i Baby Parking.
  • Asili nido all'interno delle caserme.
  • Buono scuola per l'istruzione dei figli dei militari a mono reddito fino al conseguimento della licenza elementare.

    FORMAZIONE

  • Elevazione professionale dei militari appartenenti a tutte le categorie, attraverso l'organizzazione di corsi informatici, lingue straniere, preparazione ai concorsi interni, ecc.
  • Supporto ed assistenza al personale militare con figli disabili.

DIRITTO ALLA CASA

EX LEGGE 100

ASSEGNO DI SOLIDARIETÀ'

VITTIME DEL DISTURBO POST TRAUMATICO DAL RIENTRO DELLE MISSIONI MILITARI

  • Costituzione dell'osservatorio per il controllo dei militari vittime del disturbo post traumatico dal rientro delle missioni e prevenzione suicidi.

TUTELA DEI VOLONTARI 

  • Attuare ogni iniziativa utile per recepire nuove risorse dal Governo per incrementare gli arruolamenti e il passaggio in servizio permanente dei VFP4.
  • Reinserimento nel mondo del lavoro dei Volontari "meritevoli" non vincitori di concorso.
  • Premio di congedamento per i Volontari in fine rafferma.
  • Riconoscimento della NASPI.

CONTRATTO E PREVIDENZA

  • Rinnovo contrattuale  per militari con aumenti dignitosi dopo lunghi periodi di blocchi contrattuali.
  • Sul fesi equo trattamento tra il personale militare e il personale delle Forze dell'ordine.
  • Riforma degli assegni di funzione spaziati ogni cinque anni (ad esempio : +10, +15,+20,+25,+30,+35.
  • Interventi sulla previdenza dei militari.
  • Riconoscimento della cassa Graduati.
  • Defiscalizzazione degli straordinari.
  • Iniziative per rimuovere ogni eventuale ipotesi di applicazioni difformi dalla normative vigente in merito alla fruizione del recupero compensativo in ambito forze armate.

RIORDINO DELLE CASERME AL SUD

Rientro nel proprio bacino d'origine promuovendo ogni iniziativa utile per sostenere la ricollocazione e la riqualificazione dei reparti militari al Sud..

  • Riorganizzazione delle procedure previste per l'assegnazione degli alloggi demaniali.
  • Rivisitazione ed aggiornamento del corrispettivo preposto alla ex legge 100.
  • Istituire l'assegno di solidarietà per i militari monoreddito in attesa dell'alloggio demaniale (attraverso la creazione di un fondo speciale con i proventi delle vendite del patrimonio dell'Esercito).

TABELLE ORGANICHE

Aggiornamento delle tabelle organiche dei reparti suddivisi per categorie nel rispetto del codice dell'ordinamento militare (decreto legislativo 15 marzo 2010 n.66), all'articolo 627, ha stabilito che il personale militare è inquadrato in quattro categorie gerarchicamente ordinate: a) Ufficiali; b) Sottufficiali; c) Graduati e d) Volontari di Truppa.

Riconoscimento della legge di specificità dei militari attraverso questi interventi:

  • Riconoscimento dello status di pubblico ufficiale.
  • Porto d'armi.
  • Abbattimento della pressione fiscale a favore del personale militare in servizio armato in Patria e all'estero.
  • Fringe benefit per l'acquisto di benzina, gasolio, olio motore, liquido freni, pastiglie, gomme.
  • Servizi sanitari gratuiti per i militari e i propri familiari.
  • Invio dei militari al rientro dalle missioni in centri benessere.
  • Agevolazioni fiscali per la richiesta di mutui, prestiti, assicurazione, assistenza legale, asili nido gratuiti.
  • Istituzione di una legge nazionale sul trasporto pubblico urbano, ex urbano, ferrato, navale, aereo, per consentire al personale militare di raggiungere la propria sede di servizio a prezzi ribassati al 50% e gratuito fino a 200 km.

RICONOSCIMENTO PROFESSIONALE

  • Costituzione di un tavolo tecnico per la revisione della pubblicazione 2938 (sulla falsa riga degli incontri già effettuati con la rappresentanza militare).
  • Mansioni di maggior responsabilità per i militari (Marescialli, Sergenti e Graduati) che hanno ottenuto il riconoscimento della Qualifica speciale (previsto dalla legge sul riordino delle carriere).

RIMODULAZIONE DEI CONCORSI INTERNI

  • Rimodulazione dei concorsi interni nelle Forze Armate, tenendo conto del principio di equi ordinamento.
  • Innalzamento limite d'età a 50 anni per la partecipazione ai concorsi interni indetti dalle Forze Armate.
  • Concorsi riservati per il personale " Vittime del dovere e del terrorismo", nonché per il personale parzialmente idoneo;

INTERVENTI SUL PERSONALE:

  • Un nuovo progetto di riordino delle carriere che garantisca a tutto il personale di transitare nelle categorie superiori attraverso due procedure a) veloce con le carriere aperte mediante concorso b) ad anzianità di servizio a titoli con un breve periodo di aggiornamento.
  • Transito volontario nel ruolo civile dello Stato, mantenendo i diritti acquisiti e di lavorare presso il comune di residenza oppure al fine di ottenere il ricongiungimento con la propria famiglia. 
  • Prevedere posizioni organiche per il personale appartenente al ruolo dei Graduati (ad oggi esclusi) presso le ambasciate.
  • Riforma dei Codici Militari.
  • Abrogazione della sanzione di Stato.

Riapertura dei servizi all'interno delle caserme di:

  • Calzolaio;
  • Barbiere;
  • Sarto;
  • Lisciviatura;

Partecipa al programma condiviso, dì la tua proposta?

*AUTORIZZAZIONE AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

.Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del GDPR e del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 "Codice in materia di protezione dei dati personali" ai fini di attività svolte dall'associazione sindacale "Libera Rappresentanza dei Militari".